chiarapedala

il mondo visto da una bicicletta. in continuo movimento armonico, anche come metafora, come filosofia di vita. e canto e pedalo e vivo la città con una colonna sonora ogni giorno diversa. e la città ha ogni giorno una faccia diversa... io pedalo, e comu veni si cunta...

lunedì 17 marzo 2008

ZAC!

da tempo ormai sentivo di doverlo fare.

ci ho pensato a lungo.

ho chiesto consigli qua e là...

alla fine ieri pomeriggio ho sentito che era il momento giusto.

avevo già fatto questa follìa altre volte, ma appoggiandomi a mamma.

questa volta era un passo che dovevo fare da sola, a mio rischio e pericolo.

"ormai sono grande", mi son detta "e poi, se combino guai, posso sempre ricorrere a mamma che sistema tutto". 

ma non ho fatto un casino.

almeno, non fino ad ora : )


e così, dopo aver passato una giornata al sole sul prato, in compagnia e relax, saltellando e pallettando qua e là, torno a casa.

mi guardo allo specchio, mi chiedo se è il caso.

mi rispondo di sì.

e mi osservo. decido da dove cominciare e come agire.

metto il tango di sottofondo: è un momento importante.


dopo che l'avrò fatto, la mia vita sarà diversa in un modo o in un altro.

ma sento che è giunta l'ora, ne sento il bisogno.

so già come sarà interpretato questo mio gesto, ma sento di farlo ugualmente.

le cose non torneranno come prima, per almeno tre anni, quindi ci devo pensare bene.


ok, ci ho pensato bene.


prendo gli attrezzi del caso, respiro e il tango mi da il ritmo.

prendo fiato e, lo faccio...

prendo fiato e... 

ZAC!




0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page