chiarapedala

il mondo visto da una bicicletta. in continuo movimento armonico, anche come metafora, come filosofia di vita. e canto e pedalo e vivo la città con una colonna sonora ogni giorno diversa. e la città ha ogni giorno una faccia diversa... io pedalo, e comu veni si cunta...

giovedì 24 gennaio 2008

cronache da berlino. giorno cinque

oggi il sole non si è visto. poca luce sin dal mattino.

dopo aver scambiato due chiacchiere su berlino e sul tango a berlino con una ragazza incontrata in hotel (di bari), decidiamo di muoverci verso il museo giudaico, nella zona stadmitte (la stessa di ieri).


entriamo al museo, metal detector, prezzo equo rispetto a quello che si trova all'nterno. l'edificio molto bello di daniel liberskin (si scriverà così?). una parte concettuale bella se vogliamo. una parte con documenti molto bene allestita. insomma emozionante, ma forse un po' troppa roba. prendiamo persino un espresso all'interno che non è ovviamente bevibile! 


per non abboffarci come ieri decidiamo di saltare il pranzo, vista la colazione abominevole (uova strapazzate, pane, formaggi, succhi di frutta e caffè orribile, croissant), e per riposare i piedi stanchi ci fermiamo in uno starbucks a prendere lui una cioccolata calda (un latte appena macchiato di cacao!) e io un frappuccino all'espresso (quasi abominevole anche quello ma almeno dissetante).


un po' di cazzeggio e shopping in zona stadmitte e poi ci spostiamo in zona potsdammer platz per visitare la neue nationale galerie. il progetto di mies van de rohe davvero bello. l'allestimento sublime, molte opere di arte moderna belle, interessanti di artisti importanti (da picasso a mondrian, da otto dix a klee, da kandisnky a grosz). 


usciamo e restiamo in zona potsdam per cercare un posto dove cenare e optiamo dopo qualche giro, e complice la stanchezza, per pomme de terre (che sempre patata vuol dire, ma in francese), un posticino tristolino dentro il centro commerciale della zona. alle 18 praticamente ceniamo, io con una baked potato + panna acida e gli indigeribili cetrioli, e davide con una varietà di wurstel e patate fritte. irrorato da una buona birra bionda e accompagnato da delle country potatoes... ottime ma troppe!


da saturn facciamo una capatina e davide mi regala un disco di tango :)


lentamente, in metropolitana, stanchi stanchi ci dirigiamo verso l'hotel e alle 20 siamo già in pigiama... connessi al web per aggiornarci con gli amici, su quello che avviene in italia ed enza mi dice che sta per cadere il governo?

manco una settimana e mi cade il governo!? per fortuna che domenica torniamo... 


ore 22.00 alcuni aggiornamenti:

- ho saputo da zia stella che fusiac ha devastato le mie foto appese in casa: devo ricordarmi di strapazzarla (di baci) appena torno!

- berlino è piena di italiani! ovunque e da qualunque parte d'italia. gli italiani sono innamorati di berlino... è bella sì, ma io non credo lascerei la mia bedda sicilia per la grigia tedeschia!

- non ci sono gatti o cani in giro... non per strada, sarà a causa del freddo? oppure perché qui sono tutti perfettini?

- tante tante bici, di ogni tipo, e la gente va sempre. i tedeschi non sono tutti biondi, non tutti parlano l'inglese.

- i cd (vergini) costano molto poco ma i dvd no.

- la cucina buona: patate a tignité! buona birra a fiumi e prezzi giusti.

- qui c'è h&m e questo è segno di grande civiltà! a palermo chissà quando! - qui mc donalds non se lo ca*a nessuno perché ci sono troppe alternative superiori e meno care.

- la bibita analcolica nazionale è l'apfelsaft=succo di mela: qualcosa di orribile che sa dello shampoo alla mela verde tanto pubblicizzato negli anni ottanta.

- tanti e grandi centri commerciali dove puoi passare intere giornate, interi weekend senza rendertene conto!

- molta gente, uomini e donne sono proprio belli! tedeschi, africani, asiatici... molte belle facce su molti bei fisici! sarà l'aria fresca che li mantiene così bene? ah ho capito: sarà la bicicletta! :)

- i mezzi pubblici funzionano una meraviglia e ci sono pochissimissime moto in giro.

- nei bagni pubblici scorre l'acqua calda e non manca mai il sapone o la carta igienica o le salviette.

- ultima osservazione nevrotica di oggi: osservando la gente in metropolitana, hanno tutti (quasi tutti) delle belle mani. certo non posso dire lo stesso per i denti e il sorriso (altra mia fissazione), ma le mani sono quasi tutte con dita lunghe e pulite. tutti pianisti? :|


ad oggi non è stato rilevato alcun negozio di giocattoli o di forniture per animali.

4 Commenti:

Alle 24 gennaio 2008 23:07 , Anonymous enza ha detto...

divertente l'analisi della fauna..meno male che alcuni c'hanno i denti combinati male, altrimenti troppo perfetti sti tedeschi!!!..

 
Alle 24 gennaio 2008 23:28 , Blogger chiara ha detto...

ahaha ma che perfetti! solo per il fatto che parlano tedesco e non si capisce nulla è una tragedia :)

 
Alle 25 gennaio 2008 17:22 , Anonymous Valentina ha detto...

Qui Palermo. Via Parisio. Ancora non ho deciso se invidiare o meno questa tua partenza germanica...non so perchè ma continuo a diffidare dalla triste Berlino e i tuoi racconti non sembrano volere incoraggiare un'impressione diversa. Cmq aspetto di vedere le foto...che mi ricreda? BACI chiarettaaa....

 
Alle 25 gennaio 2008 22:10 , Blogger chiara ha detto...

mah berlino merita una visita, specie con occasioni low cost. e poi se vuoi ci torniamo assieme appena impariamo tutti il tango e veniamo a ballare qui no?
: )

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page